Seleziona una pagina

BLOG

Le curvature del pene

La curvatura del pene è una condizione molto frequente; si considera che sia presente, di vario grado nell’80-85% degli uomini. In genere diventa evidente solo durante l’erezione Per la gran parte si tratta di curvature fisiologiche, cioe’di grado moderato ed irrilevanti sul piano funzionale o anche semplicemente estetico Le curvature possono essere dovute ad un disarmonico sviluppo delle varie strutture che costituiscono il pene (curvature congenite) ; in tal caso si manifestano principalmente alla pubertà quando i tessuti del pene subiscono un rapido accrescimento. Le curvature acquisitepossono avere origine traumatica ; ad esempio possono comparire dopo settimane in seguito ad una brusca e dolorosa flessione del pene

durante l’attività sessuale o piu’ raramente dopo traumi sportivi o automobilistici che abbiano interessato il bacino. Si consideri che un pene curvo tende piu’ facilmente ad essere interessato da traumi durante l’attività sessuale che possono ulteriormente peggiorare la condizione preesistente. 
In altri casi ancora le curvature possono essere l’evoluzione di noduli e/o fibrosi peniene dovute ad una malattia particolare rappresentata dalla induratio penis plastica“, patologia poco frequente nel giovane.

In una percentuale ridotta di casi, sono da considerarsi propriamente curvature patologiche(“recurvatum”) ovverosia condizioni che non rendono possibile una normale attività sessuale per impedimento meccanico -curvature gravi che impediscono la penetrazione o la rendono dolorosa per la partner – o per deficit di rigidità dovuti ad inefficace contenimento del sangue nei corpi cavernosi (“fuga venosa da recurvatum”). Talvolta una curvatura fisiologica puo’ essere mal tollerata sul piano psicologico e divenire comunque un elemento di patologia da curare , previa valutazione psicologica del Paziente. La terapia delle curvature patologiche è chirurgica e consiste essenzialmente nella tecnica di “corporoplastica di raddrizzamento”. Si tratta di una chirurgia da eseguire solo in ambito specialistico uro-andrologico dopo aver valutato caso per caso le possibilità di correzione. Si puo’ agevolmente eseguire anche in anestesia spinale e richiede 24-36 ore di ricovero. 

Un consiglio pratico: quando vi recate dallo specialista andrologo per una curvatura del pene, portate con voi una o piu’ autofotografie polaroid o digitali scattate in erezione che documentino la curvatura: renderete piu’ completa e veloce la valutazione della condizione anatomica.

14 + 7 =

L'Autore, nel rispetto assoluto dell'attuale normativa sulla "privacy" (legge 675/96 e successivo D. Lgs. 196/03), si impegna a non diffondere in alcun modo gli indirizzi e-mail dei lettori corrispondenti. La generica corrispondenza email del sito riguardante la richiesta di informazioni ha accesso protetto ed è esclusivamente e personalmente gestita dal dott Giorgi: i contenuti, anche se anonimi, non sono mai archiviati nè pubblicati in alcun modo.
• Privacy Policy •

informazioni generali

studi

Paolo Michele Giorgi, specialista in Andrologia ed Endocrinologia (iscriz. all'Ordine dei Medici della Provincia di Lucca n°1744 del 11.6.'86, codice Regione Toscana n° 754960)